Chiusura di "Ghjorni per i Diritti di u Bambinu"

À a fine di i "Ghjorni per i Diritti di u Bambinu", un Ginkgo biloba hè statu pianta in Fiumicello Villa Vicentina, in Italia.

U venneri 29 Novembre

Questa mattina in Fiumicello Villa Vicentina anu cunclusu i "Ghjorni per i Diritti di u Bambinu" organizati da u Guvernu di a Ghjuventù.

U tema di l'avvenimentu di questu annu era "SAVE THE PLANET" è durante tutta a settimana i workshop di scola sò stati fatti nantu à l'ambientu, per capiscenu i fenomeni è educà à vive in modu durevule, rispettendu l'ambiente è tutti l'esseri viventi.

Cù a presenza di l'alcuna Laura Sgubin è u presidente di u Cunsigliu, Giovanni Alessia Raciti, hè stata plantata a "Ginkgo biloba", nata da a semente di una pianta chì hà sopravivutu à a bomba atomica di Hiroshima è offerta da l'Associazione "Mundu senza guerra è senza viulenza ”.

Durante a ceremonia di piantazione, u ministru di a Cultura Eva Sfiligoi, hà parlatu i rapprisentanti di u "Monde senza guerri è senza viulenza" Davide Bertok è Alessandro Capuzzo, a primaria Alessia Raciti è i membri di u Guvernu di a Ghjuventù, a Coordinadora Rita Dijust è Studenti di prima classe di u Liceu Fiumicello Villa Vicentina, è quelli rispunsevuli di u Gruppu “NOplanetB” chì hà incuraghjitu i workshop.

0 / 5 (0 Rissesi)

Lascià un cumentu