Chiusura di "Giornate per i diritti di u zitellu"

À a fine di e "Giornate per i diritti di u zitellu", un Ginkgo biloba hè statu piantatu in Fiumicello Villa Vicentina, Italia.

U venneri 29 Novembre

Sta mane in Fiumicello Villa Vicentina sò cuncluse e "Giornate per i diritti di u zitellu" urganizate da u Guvernu di a Ghjuventù.

U tema di a manifestazione di quist’annu era « SALVA U PIANETA » è in tutta a settimana sò stati svolti attelli scolastici nantu à l’ambiente, per capisce i fenomeni è educà à campà in modu sustenibile, rispettendu l’ambiente è tutti l’esseri viventi.

Cù a prisenza di u sindaco Laura Sgubin è u presidente di u Cunsigliu Giovanni Alessia Raciti, hè stata piantata u "Ginkgo biloba", natu da a sumente di una pianta chì hà sopravvissutu à u bombardamentu atomicu di Hiroshima è prupostu da l'Associazione "Mondu senza guerra è senza viulenza".

Durante a cerimonia di piantazione, a ministra di Cultura Eva Sfiligoi, i rapprisentanti di "Mondu senza guerre è senza viulenza" Davide Bertok è Alessandro Capuzzo, u sindaco Alessia Raciti è i membri di u Guvernu di a Ghjuventù, a Coordinadora Rita Dijust è i studienti i primi classi di u Liceu di Fiumicello Villa Vicentina, è i rispunsevuli di u Gruppu “NOplanetB”, chì anu animatu l’attellu.

Lascià un cumentu