U marzu in u Cuncertu di Epifania

Fiumicello Villa Vicentina Italia: a Banda Titas Michelas prumove a Marcia Mundiale durante u Cuncertu di l'Epifania

U 6 di Ghjennaghju, a Banda Tita Michelàs offre à a cumunità di Fiumicello Villa Vicentina un cuncertu di belli auguri per l'annu 2020.

Hè statu l'occasione di prisentà u 2ª Mondo Marzu è ricurdate a data di u 27 di ferraghju quandu a squadra di basa di u Marzu Mundiale ferà una fermata à Fiumicello.

Circa 200 persone eranu presenti.

À mezu à elli, l'alcuni Laura Sgubin è u cunsiglieru Marco Ustulin chì anu parlatu di u Marzu eranu prisenti:

Per illustrà i temi di a Marcha Mondiale, a Banda hà interpretatu una pezza cumposta da Mauro Rosi, Direttore di a Banda Militare di a Croce Rossa Italiana, intitulata «Una speranza ... Pace".

U presentatore hà lettu un testu scrittu da u stessu cumpusitore

Durante l'interpretazione di u pezzu, u presentatore hà lettu un testu scrittu da u stessu compositore in particulare per questa interpretazione:

1a parte:

«L'omu hà un grande rigalu: pò distingue u bonu da u male, pruvemu inseme per fà chì u bonu prevale in modu chì ùn ci sò più guerri è preghjudizi".

2a parte:

«Uniscimuci in una canzone semplice fatta di gioia, pace, amicizia, uguaglianza, per chì u più grande rigalu per tutti sia infine un rigalu d'amore".

3a parte:

«Custruemu un novu mondu d'amicizia, di libertà in quale ùn esiste più diversità ma un arcubal di felicità".


Redazione: Monique

1 cumentu nantu à "A Marcha à u Concertu di l'Epifania"

Lascià un cumentu