A Marcia u 29 è 30 in Argentina

Ricunniscenze è attività suciale di a marcia latinoamericana u 29 è 30 in Argentina

Parechji ricunniscenze sò state cuncentrate in sti ghjorni in e cumune argentine.

Da una banda, u 29 di settembre in Humahuaca, Jujuy, "avemu avutu una grande nutizia, u cunsigliu municipale di a nostra cità appruva u prugettu di dichjarazione è di interessu municipale a marcia latinoamericana per a nonviolenza è a pace".

D'altra parte, u 30 di settembre, cum'è riportatu in 7paginas.com.ar:

"U Forum Internaziunale "Versu u Futuru Nonviolentu in l'America Latina" hè statu dichjaratu d'Interese Municipale da u Cunsigliu Deliberativu di Concordia.

Juan Domingo Gallo, hà prumuvutu a dichjarazione d'interessu municipale di u Forum chì si tene cum'è chjusura di u Marcia Multietnica è Pluriculturale Latinoamericana per a Nonviolenza urganizatu da l'ONG Mundo Sin Guerra assemi à altre urganisazione umaniste.

A dichjarazione hè stata votata solu da u partitu di guvernu. "Cultamente, l'uppusizione ùn hà micca vutatu nè emessu nisuna spressione", hà dettu u Cunsigliere.

Bernardita Zalisñak, riferimentu umanistu è chì hà prumuvutu alcune azzioni inseme cù a Rete di i Popoli Originarii di u 5u Forum Umanista Latino-Americanu è u Prugramma di l'Interculturalità è i Popoli Originarii di l'UADER, hà dettu chì "i pòpuli di u nostru cuntinente, cù diverse sfumature , nigà e forme viulenti chì risultanu in a fame, u disimpiegu, a malatia è a morte, sottumettendu l'esseri umani in
u dulore è u soffrenu" cum'è spressu in a manifestazione di a marcia è sboccatu "chì a diritta ùn dice nunda ùn ci sorprende perchè storicamente hà prumuvutu a viulenza in quelli termini, contr'à i populi, ci sorprende chì a ghjente vota per elli. »

U sabbatu scorsu, Zalisñak hà moderatu una Conversazione-Scambiu di a Rete di i Populi Nativi di u 5u Forum Umanista Latino-Americanu, chì includeva a participazione di i capi di u Populu Nativu Chatino è Zapotec -da u Messicu- è Mocoví, Charrúa, Rankel è Qom -da Argentina- quali cunclusioni seranu presentati à u Forum Internaziunale «Versu u Futuru Nonviolentu in America Latina» chì si terrà in bimodalità faccia à faccia (Costa Rica) è virtuale cù u restu di i paesi u 1 d'ottobre, in u Temàticu. Asse « A Sapienza di i Popoli Originarii di l'America Latina, versu a Coesistenza Pluriculturale ». In Concordia, l'attività promossa da a Cumunità I'Tu di u Populu di a Nazione Charrúa è l'istituzioni educative relative à l'Educazione per a Non-Violenza hà da esse dumani, u 1 d'ottobre.'

Intantu, l'attività abituale cuntinuavanu cù a so solita gioia.

U 29 di settembre in Santa Rosa, si hè tenuta a Cunversazione Feminista Umanista Abulizionista:

'U presidente di u Cunsigliu deliberativu, Paula Grotto, hà participatu cù a cunsigliera Alba Fernández, à a Cunversazione di Feministi Umanisti Abulizionisti, sviluppata in u quadru di l'attività di a Settimana di a non viulenza 2021.

Fernández hè statu quellu chì hà guidatu u primu discorsu di sta Conversazione, chjamata Women for disarmament.
Dopu, María Eugenia Cáceres hà parlatu di a viulenza di u travagliu in u settore di i travagliadori in case private, mentre Juana Benuzzi era incaricata di u discorsu "A viulenza in u campu musicale" '
.

U listessu ghjornu, in Córdoba capitale, Attelli di Nonviolenza si sò tenuti in e scole per adulti, CENMA B ° Acosta è CENMA B ° Corral de Palos, in u quadru di a marcia.

È à turnu, in Concepción de Uruguay, Entre Ríos, Ruben Ismain è Hilda Acosta sò stati intervistati in Radio 9.

1 cumentu nantu à "A Marcha di u 29 è 30 in Argentina"

Lascià un cumentu