A PAZI S'AGhjE DAL TUTTI

Cumu si pò parlà di pace mentre si custruiscenu armi sempre più mortali o si justificà a discriminazione?

"Cumu pudemu parlà di pace mentre custruimu formidable novi armi di guerra?

Cumu pudemu parlà di pace mentre ghjustificemu certe azzioni spurie cù discorsi di discriminazione è d'odiu? ...

A pace ùn hè più cà un sonu di parolle, s'ellu ùn hè micca fundatu in a verità, s'ellu ùn hè micca custruitu in cunfurmità cù a ghjustizia, s'ellu ùn hè micca vivificatu è cumpletatu da a carità, è s'ellu ùn hè micca realizatu in libertà "

(Papa Francescu, discursu in Hiroshima, Nuvembre 2019).

À u principiu di l'annu, e parolle di Francesco ci portanu à riflette à e persone cristiane nantu à u nostru impegnu cutidianu di custruisce a pace in u mondu ind'è noi vivemu è in a nostra realtà più vicina: a Galizia.

Hè vera chì campemu in un locu privilegiu davanti à milioni di persone in u mondu. Tuttavia, questa paci apparente hè fugliale è pò rompe in ogni mumentu.

A mità di i Galiziani sopravvive à benefici publichi: pensioni è sussidii (Voce di Galizia u 26-11-2019).

Avvenimenti recenti in Cile, unu di i paesi i più pròspii in Sudamerica, avvisanu di a fragilità di e società chjamate benessere.

A viulenza di genere chì quist'annu hè stata duramente dura in a nostra terra, a xenofobia, l'omofobia è i novi discorsi d'odi di qualchì gruppu puliticu, ancu sottu a prutezzione di a religione cristiana, sò segni chì a pace hè luntanu da esse stabile.

CH CAN PUDEMU CUNTRIBUTU?

Per uttene un clima di pace, hè di primura chì tutti i membri di un gruppu, di un populu, si uniscinu à u prugettu di custruisce a pace intornu ad elli. Ùn hè micca faciule di superà u cunflittu, d'armunizà interessi cunflitti, di riformà l'organi mancanti di imparzialità.

Fundamental hè una educazione per a pace da e famiglie è sopratuttu da a scola, induve i casi di bullying è maltrattamenti crescenu ogni annu.

L'educazione di i zitelli è di i zitelli in a risoluzione di cunflittu senza odiu è senza viulenza hè una materia pendente in l'educazione.

U CONSUM RESPONSABILE

Una di e cause di l'instabilità in parechji paesi hè l'iperconsumazione in cui si trova

sottumessu gran parte di u mondu. Ùn si tratta solu di i danni eculogichi di a surproduzione ma di l'impoverisazione è a schiavitù di milioni di persone.

Daretu à e guerre in Africa ci sò grandi interessi cummerciali, è di sicuru, a vendita è u trafficu di armi. A Spagna ùn hè micca aliena à sta situazione. L'ONU ùn hè mancu, postu chì l'80% di e vendite d'armi vene da i paesi membri di u Cunsigliu di Sicurezza di e Nazioni Unite.

A spesa mundiale in armamenti (2018) hè stata a più alta in l'ultimi 30 anni (1,63 trilione di euro).

U Papa Francescu hè venutu à dumandà da l'ONU chì u dirittu di veto in u Cunsigliu di Securità di i 5 puteri sparite.

Duvemu dunque scumette nantu à un cunsumu rispunsevule è sobriu, eliminendu l'inutile, favurendu u cummerciu eculogicu è l'energia durevule. Solu cusì fermeremu a devastazione di a pianeta è a viulenza chì a pruduzzione salvatica genera in tanti paesi.

U recente Sinodu di l'Amazonia, tenutu d'ottobre scorsu in Roma, hà dumandatu novi pulitiche per difende i territorii minacciati è i so abitanti.

Dapoi a nostra fede in Ghjesù Liberatore ùn pudemu fermà di lotta in questu sforzu di salvà a Creazione.

2e MARZU MONDUALE POLA PEZ È NON-VIOLENZA

U 2 d'ottobre di u 2019, a 2a Marxa Mundiale per a Pace è a Nonviolenza hà iniziatu à Madrid, chì cerca una cunvergenza glubale di i sforzi di e diverse cumunità è di i muvimenti in favore di i seguenti obiettivi:

  • Sustene u Trattatu di Drittu di l'Arme Nucleare è cusì elimina a pussibilità di una catastrofa glubale, attribuendu e so risorse à i bisogni di l'umanità.
  • Eradicate a fame da u pianeta.
  • Riformate l'ONU per diventà un veru Cunsigliu Mundiale per a Pace.
  • Completa a Dichjarazione di i Diritti Umani cù una Lettera per a Democrazia Globale.
  • Attivà un Pianu di Misure contr'à u Supremacisimu è ogni discriminazione basata nantu à a razza, a naziunalità, u sessu o a religione.
  • Affrontà u cambiamentu climaticu.
  • Promuvà NOVIOLENZA ATTIVA in modu chì u dialogu è a solidarità sò e forze trasfurmanti contra a tassazione è a guerra.

Oggi 80 paesi firmavanu a favore di a fine di l'arme nucleari, 33 sò ratificati è 17 firmanu d'esse firmati. U marzu finisce in Madrid l'8 di marzu di u 2020, in u Ghjornu Internaziunale di e donne.

Avà ognunu hà in e so mani per unisce à questu spiritu di santità chì corre in u mondu.

Ùn basta micca amà à Diu è micca idolizà, ùn hè più abbastanza per ùn tumbà, micca furtà o micca testimunianze falsi.

Sti mesi scorsi, avemu cunsideratu cumu a viulenza hè scuppiata in tante parte di u mondu: Nicaragua, Bolivia, Venezuela, Cile, Culumbia, Spagna, Francia, Hong Kong ... Articulà percorsi di dialogu è pacificazione hè un compitu urgente chì ci vole à tutti.

"In Nagasaki è in Hiroshima aghju pricatu, aghju scontru alcuni sopravviventi è parenti di e vittime è aghju ripetutu a cundanna ferma di l'armi nucleari è l'ipocrisia di parlà di pace, di custruisce è di vende armi (...) Ci sò paesi cristiani, paesi europei chì parlanu di pace è dopu campanu cù l'arme "(Papa Francescu)


DOCUMENTU PAZ 2019/20
Firmatu: Coordinatore di Crentes Galeg @ s

Lascià un cumentu